Alla scoperta del nostro Olio Extravergine d'Oliva DOP Umbria

07/11/2016

Autunno: è tempo di raccolta delle olive e di produzione dell'olio extravergine. Una tradizione che si trasmette di generazione in generazione in Umbria, in particolare nell'Azienda Agraria Hispellum di Spello, dove Mario Ciampetti coltiva con metodo interamente biodinamico il monocultivar di olive Moraiolo da cui nasce il nostro Olio Extravergine d'Oliva DOP Umbria. 

L'Olio Extravergine d'Oliva DOP Umbria B&O Italy è un olio biologico di estremo pregio, che nella sua fragranza unica e nel suo carattere deciso esprime le bellezze della terra da cui proviene e la cura per la materia prima, per la coltivazione e per la produzione da parte della famiglia Ciampetti. Un prodotto d'eccellenza che racchiude un elevato contenuto di proprietà organolettiche benefiche per l'organismo, che creano un olio dal sapore corposo e dal gusto fresco, fruttato e intenso.

Mario Ciampetti, titolare dell'azienda, racconta come nasce il nostro olio extravergine DOP: dalla coltivazione biodinamica degli uliveti, alla cura delle olive - materia prima di assoluta qualità - a tutte le attente fasi di produzione di questo delizioso olio dalle fragranze ineguagliabili.

Una vera eccellenza del Made in Italy, che nasce dall'amore per la terra e per la tradizione, e che siamo orgogliosi di offrire tra i prodotti biologici selezionati nel nostro shop online.
Un olio extravergine d'oliva DOP d'eccellenza
L'extravergine DOP dell'Azienda Hispellum viene da una tradizione lunghissima, che non appartiene tanto alla mia famiglia, quanto alle genti di questa terra. La coltivazione dell'ulivo in Umbria è stata portata dall'uomo perché altrimenti come latitudine la pianta si sarebbe fermata prima. Da qui un attaccamento particolarissimo a produrre un prodotto di eccellenza.
Il monocultivar Moraiolo: caratteristiche e proprietà
La pianta che in particolare coltivo io sui miei 100 ettari di azienda è il Moraiolo, una pianta tipica dell'areale che va da Assisi a Spoleto, ed è una pianta che ci dà un extravergine particolarissimo: molto corposo nel sapore, con un altissimo contenuto di polifenoli, una bassissima acidità e un basso livello di perossidi che derivano dalla nostra tecnica di conduzione degli ulivi e del frantoio a seguire.
La certificazione DOP Umbria
L'idea di certificare tutto il prodotto come DOP nasce dall'orgoglio di produrre in Umbria. Con la DOP difendiamo le nostre origini e la nostra cultura olearia.
La collaborazione con B&O Italy: qualità, genuinità e rispetto del territorio
La collaborazione con B&O nasce dalla comunione di valori che abbiamo con Michele e Rita, la passione per i prodotti genuini, per la qualità, per i prodotti veri, per i prodotti che rispettano il territorio e i clienti che poi li vanno a comprare.
Per la mia azienda è un onore collaborare con una piattaforma simile perché la forma mentale è identica e sono idee vincenti, perché il prodotto merita ed il prodotto è fatto dalle persone per le persone.

La coltivazione biodinamica degli olivi
I terreni e l'azienda agricola sono condotti con la tecnica biodinamica. Alla base c'è la conduzione biologica dell'azienda e c'è una forte attenzione al mantenimento del territorio. Abbiamo l'idea di lasciare ai nostri figli un mondo che sia migliore di quello che troviamo per quello che possiamo, quindi utilizziamo la tecnica del sovescio seminando leguminose e graminacee per concimare il terreno, e dove la morfologia del terreno non ce lo permette utilizziamo il letame che prendiamo da aziende che certificano il benessere animale.
Tecnica di coltura, rispetto dell'ambiente e delle piante
Il concetto della biodinamica è quello di creare un distretto che collabora come era un tempo, com'era prima dell'avvento della chimica in agricoltura, Questo tipo di coltivazione ci permette di avere delle piante più sane e soprattutto riusciamo a combattere tante infestanti in maniera naturale senza utilizzare diserbanti e cose varie.
La cura delle olive: dalla fioritura alla raccolta
L'essere produttori di un extravergine monocultivar di Moraiolo come quello della mia azienda significa seguire le olive tutto l'anno: seguiamo la fioritura, l'impollinazione, ogni fase dell'accrescimento dell'oliva fino ad arrivare al monitoraggio della maturazione, dopo di che in funzione del grado di maturazione decidiamo dove iniziare a raccogliere.
Le fasi della produzione dell'olio extravergine DOP: il frantoio
Una volta raccolte le olive le portiamo immediatamente in frantoio. Lì vengono lavate, frante con un frangitore a dischi, gramolate per 25-30 minuti a temperatura controllata, dopo di che passano in un decanter orizzontale e infine nella centrifuga che toglie le ultime particelle di materiali che possono trovarsi nell'extravergine.
La filtratura
L'olio viene lasciato riposare un paio di giorni, poiché viene filtrato. La filtratura serve per conservare nella migliore maniera possibile l'extravergine, che viene stoccato in tank con un battente di azoto in un ambiente con aria condizionata.
La conservazione
La conservazione è quello che fa la differenza in un extravergine, da quello genuino a quello di estrema qualità che celebra il prodotto che abbiamo curato per un anno in mezzo agli uliveti.
Condividi su: facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner