Etichettatura del Biologico

La normativa sull'etichettatura dei prodotti biologici è molto precisa anche per quanto riguarda la provenienza delle materie prime.

Nello specifico l'articolo 24 del regolamento europeo 834/2007 recita testualmente quanto segue:
 
  • Agricoltura UE» quando la materia prima agricola è stata coltivata nell’UE
  • Agricoltura non UE» quando la materia prima agricola è stata coltivata in paesi terzi
  • Agricoltura UE/non UE» quando parte della materia prima agricola è stata coltivata nella Comunità Europea e una parte di essa è stata coltivata in un paese terzo

La succitata indicazione «UE» o «non UE» può essere sostituita o integrata dall’indicazione di un paese nel caso in cui tutte le materie prime agricole di cui il prodotto è composto sono state coltivate in quel paese. Ai fini della succitata indicazione possono essere omessi, in termini di peso, piccoli quantitativi di ingredienti purché la quantità totale di questi sia inferiore al 2% della quantità totale, in termini di peso e di materie prime di origine agricola.

I nostri prodotti biologici sono tutti rigorosamente Made in Italy per quanto riguarda gli stabilimenti di produzione, anche se le materie prime non sempre sono disponibili o esistenti nel nostro paese (alcuni esempi classici sono lo zucchero di canna, il caffè, il Kamut e alcune spezie).

All’interno della nostra etichetta potrete trovare tutte le informazioni sul prodotto alimentare biologico in vendita.
Condividi su: facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner