Zucche, cachi e meloni sono alimenti super vitaminici. L’arancione comunica vitalità, buonumore e ottimismo. Frutta e verdura di questo colore sono ricche di vitamina C, betacarotene, zinco e flavonoidi: un toccasana per la salute e un piacere per la gola, soprattutto durante l’autunno.

Zucca:  La zucca si può mangiare cotta e cruda, se ne mangia la polpa ma anche i semi e persino la buccia. La polpa può essere utilizzata in mille modi: cotta a vapore, al forno, grigliata, al cartoccio, frullata a vellutata, e pensate c’è persino chi ne fa un centrifugato ricco di antiossidanti da bere il mattino a digiuno. I semi di zucca invece devono essere lavati e lasciati essiccare all’aria, poi tostati in forno per alcuni minuti e spelati; sono ottimi come snack di metà pomeriggio oppure come aggiunta sfiziosa alle insalate. La buccia della zucca infine può essere messa in un tegame, ricoperta di acqua, fatta cuocere e poi ridotta a crema: in questo modo diventa un ottimo ripieno per la pasta fresca o per arricchire zuppe o torte salate.

Cachi: dopo la raccolta questo colorato frutto autunnale deve essere “ammezzito”, ovvero fatto maturare per perdere l’alto contenuto di tannini. Oltre al suo utilizzo come frutto, il caco viene impiegato anche in alcune ricette per creare dessert e creme dolci.

Melone: esistono due particolari varietà di melone in base alla stagione. I meloni con polpa succosa e arancione sono varietà estive reperibili da luglio fino a metà settembre. I meloni con polpa da bianco-gialla a verde sono invece varietà invernali, reperibili da settembre a dicembre.
Per una migliore digestione è bene non bere molti liquidi con il melone, che contiene già il 90% di acqua, così da evitare un’eccessiva diluizione dei succhi gastrici. Molto bene invece associare del buon prosciutto crudo D.O.P. in quanto il sale aiuterà la digestione del melone, un frutto molto ricco di acqua.

PRODOTTI CONSIGLIATI

Main Menu